SCORREVOLE 2

TOP NEWS ==== ZCZC TIPS 567 14/3 18.10 R.N.E. R.5 - Murcia SS NX reg. Comun. Murciana buono 585 15/3 18.10 R.N.E. R.1 - Madrid SS NX reg. Comun. Madrid buono 1035 12/3 22.30 Northsound 2 - Aberdeen EE MX suff. 1107 13/3 18.10 R.N.E. R.5 - Logroño SS NX reg. La Rioja buono 1116 12/3 22.58 R. Albacete - SS ID e pubblicità locale buono 1152 12/3 18.10 R.N.E. R.5 - Zamora SS NX reg. Castilla y Leon suff. 1287 12/3 18.00 R. Lleida - Catalano NX reg. Catalunya buono 1305 16/3 18.10 R.N.E. R.5 - Ciudad Real SS NX reg. Castilla La Mancha buono 1350 12/3 22.45 R. Boa Vontade - Salvador PP predica suff. 1377 12/3 22.35 CNR 1 - Xingyang Cinese talk suff. 1476 17/3 10.20 R. Briscola - radiobriscola@gmail.com IT Media & Tech by Roberto Scaglione suff. 1548 14/3 23.30 Gold - Londra EE ID e MX buono 1640 12/3 21.20 R. Bluebird - bluebird1944@hotmail.com Dutch ID e MX buono 3320 17/3 04.15 R. Sonder Grense - Meyerton Afrikaans MX suff. 488517/3 04.20 R. Clube do Parà - Belem PP MX buono 5845 14/3 19.30 IBC - ibc@europe.com IT Intervista buono 5910 17/3 04.25 R. Alcaravan - Puerto Lleras SS MX suff. 5985 18/3 00.00 Myanmar R. - Yangon Birmano talk suff. 6150 11/3 13.15 R. Marabu - info@ marabu.de Tedesco ID e MX buono 6240 11/3 17.40 R. Stove Farmer - stovefarmer@hotmail.com EE ID e MX buono 6241.5 17/3 17.15 Time R. - timeradio.shortwave@gmail.com EE ID e MX buono 6255 17/3 17.30 Trance AM - tranceam@gmx.net EE ID e MX buono 6260 18/3 09.30 R. Quintus - radioquintus@hotmail.com EE ID e MX buono 7120 15/3 17.40 R. Hargeisa - Somalo MX buono 9610 18/3 10.00 AWR - Firenze IT Obiettivo DX by Roberto Scaglione ottimo 9650 18/3 09.50 R. Guinee - Conakry FF MX afro buono 9893 11/3 13.35 Voice of Tibet - info@vot.org Tibetano talk suff. 9950 11/3 13.45 TWR India - Chennai Kurukh ID e predica buono 11855 12/3 21.15 R. Aparecida - PP NX buono 15505 11/3 14.00 Bangladesh Betar - Dhaka Urdu ID e NX buono 15550 17/3 04.30 R. Dabanga - radiodabanga@gmail.com Darfuri ID buono NNNN ----

2018-03-17

DOPO 2 MESI FUORI STANDARD LA RETE ELETTRICA EUROPEA RITORNA AI 50 Hz

La sala di controllo di Swissgrid


Per quasi due mesi la frequenza standard della rete elettrica europea di 50 Hz è stata al di sotto di questo valore a causa di una serie di anomalie verificatesi tra le reti di Serbia e Kossovo. Il problema attualmente è in via di risoluzione e questa è la ricostruzione della vicenda da parte della società svizzera Swissgrid che tiene sotto costante monitoraggio l'intera rete elettrica continentale.
 
La rete dell'Europa continentale registra da metà gennaio un costante scostamento del valore medio della frequenza di rete da 50 Hertz.
L’origine delle variazioni di frequenza è nelle zone di controllo di Serbia, Macedonia e Montenegro (dette anche zona di regolazione SMM), in particolare in Kosovo e Serbia. In questa zona viene immessa in rete una quantità di energia insufficiente.
Queste oscillazioni della frequenza comunque minimi non hanno alcun effetto rilevante sulla sicurezza dell'approvvigionamento. Tuttavia bisogna correggere al più presto questa variazione di frequenza.
A causa della costante variazione di frequenza nella rete di trasmissione europea si è avuto fino ad oggi uno scarto temporale della rete di ben 6 minuti. Questo scostamento (diminuzione della frequenza al di sotto di 50 Hz) ha un effetto su tutti gli orologi a comando elettronico che utilizzano la frequenza della rete elettrica come temporizzatore, come ad es. le radiosveglie. (Contrariamente agli orologi al quarzo che hanno un oscillatore al quarzo che funge da correttore).
Questo scarto viene tenuto costantemente sotto osservazione da parte dei gestori della rete di distribuzione e viene regolarmente documentato da Swissgrid.
L'Associazione dei gestori di reti di trasmissione europei (ENTSO-E) sta elaborando varie opzioni per trovare delle soluzioni (misure compensatorie) per gli scostamenti con i gestori di reti di trasmissione interessati. Per un riequilibrio dello scarto temporale, dall’entrata in vigore di un accordo bisognerà immettere energia supplementare nella rete per diverse settimane. Sul sito di Swissgrid si può visualizzare l‘attuale stato delle variazioni.


Le variazioni di potenza che influenzano la frequenza media nel sistema elettrico dell’Europa continentale sono cessate. L’ENTSO-E lavora alla seconda fase.


08.03.2018

L'Associazione dei gestori di reti di trasmissione europei (ENTSO-E) ha infatti confermato congiuntamente con i gestori di rete di trasmissione di Serbia e Kosovo (EMS e KOSTT), che le variazioni di potenza che influivano sulla frequenza media in Europa sono ora cessate.
Si tratta di un primo passo verso la risoluzione del problema. Il secondo passo sarà un piano per individuare la modalità con cui immettere nel sistema l'energia mancante e ripristinare la situazione alla normalità.
L’ENTSO-E è in contatto con la Commissione Europea  affinché si trovi una soluzione sostenibile a lungo termine e a evitare il ripetersi di questa situazione.

Deviations affecting frequency in Continental Europe have ceased; ENTSO-E working on step 2

08.03.2018

ENTSO-E has now confirmed with the Serbian and Kosovar TSOs, respectively EMS and KOSTT, that the deviations which affected the average frequency in the synchronous area of Continental Europe have ceased.
This is a first step in the resolution of the issue. The second step is now to develop a plan for returning the missing energy to the system and putting the situation back to normal.
ENTSO-E, in close interaction with the European Commission, is trying to identify a sustainable long term solution that will avoid that this happens again.



Frequency deviation in continental European grid leads to grid time deviations

06.03.2018

Since mid-January, the continental European grid has experienced a continuous deviation from the mean value of the 50 Hz grid frequency.
The deviations originate in the control zone of Serbia, Macedonia, Montenegro (a.k.a. the SMM control block), especially in Kosovo and Serbia. Too little energy is being fed into the grid in this block.
These slight frequency deviations have no significant effect on the security of supply. Nonetheless, the frequency deviation must be corrected as quickly as possible.
Up to the beginning of March, the continuous frequency deviation in the European grid resulted in a grid time deviation of about six minutes. This deviation (frequency reduction below 50 Hz) has an effect on all electronically controlled clocks (e.g. radio alarm clocks and oven timers), which, in contrast to quartz clocks, use the frequency in the electricity grid as a clock generator.
The operators of the continental European grid will continue to monitor this deviation and Swissgrid will document it regularly.
The European Network of Transmission System Operators for Electricity (ENTSO-E) is now working with the affected grid operators to develop solutions. To compensate for the grid time, it will be necessary to feed additional energy into the grid over the course of several weeks once an agreed solution is implemented. The current status of the deviation can be viewed on the Swissgrid website.


QUESTO IL SITO DI SWISSGRID: https://www.swissgrid.ch/swissgrid/it/home.html
 

No comments: